giovedì 30 aprile 2015

Estatico tramonto

3d_landscape_10
Viandante
che dormi
nei passi lenti
della luna,
senti
la mia voce,
che fluttuando
attraverso le nubi
in un estatico tramonto,
intrappola
in mura di cristallo
la frenesia
di un sogno da realizzare…
Ascolta
dentro di te
l’albeggiare del mattino
come spiga
che irrompe nell’asfalto…
Ed è un sussurro…
un canto solitario
nel deserto.